Mission

La sterminata pianura BLU rappresentata dai nostri Mari diventa sempre più piccola e gli spazi a disposizione della Natura sempre più ristretti e trafficati; la nostra missione è indicare la strada per trovare i giusti equilibri di coesistenza tra Uomo e Cetacei. Siamo impegnati a proteggere Delfini, Balene e Capodogli attraverso programmi di ricerca scientifica e campagne di sensibilizzazione. Fondata da Carmelo Fanizza nel 2009, attraverso il suo progetto, la Jonian Dolphin Conservation raggiunge con il suo messaggio di tutela migliaia di persone in tutto il mondo ogni anno. Grazie ai nostri Soci, ai nostri Sostenitori, Volontari riusciamo a trascorrere in mare oltre 200 giorni all’anno realizzando concreti progetti di ricerca ed avviando importanti campagne di sensibilizzazione.

 

Chi Siamo

Il TEAM della JDC è la vera anima di questo gruppo, persone che con impegno e dedizione rendono possibili tutte le attività dell’associazione. Uomini e Donne, accomunati da una sola passione il MARE ed i suoi abitanti, che mettendo a disposizione della JDC, le loro competenze ed attitudini permettono di studiare i Cetacei e di realizzare concrete azioni di tutela per questi animali. Biologi, Guide Naturalistiche, esperti uomini di mare e giovani uomini di bordo che renderanno unica l’esperienza di navigare nel Golfo di Taranto sulle nostre splendide BARCHE.


Proprio grazie al suo TEAM, Carmelo Fanizza Presidente della Jonian Dolphin Conservation ha avuto l’onore di rappresentare ad EXPO 2015 una delle 21 Eccellenze Italiane. La sua statua è stata collocata al primo piano di Palazzo Italia, in cui un’installazione di sculture, che compongono una sorta di tableau vivant, racconta 21 storie del nostro “saper fare”; ovvero intuizioni felici, di 21 uomini e donne, caratterizzate da creatività, conoscenza della tradizione e capacità di innovare. Si tratta di una rappresentazione ultramoderna di professioni capaci di rappresentare le attività economiche più significative e distintive del territorio. Una caratteristica unisce queste storie: l’amore profondo, rispettoso e incondizionato, per la propria terra e ciò che essa produce.

This post is also available in: Italiano Inglese