“ESPLORARE, con RISPETTO per COMPRENDERE. Questo il motto, che piace tanto ai più piccoli, “gli adulti di domani””

Dal 2009 la Jonian Dolphin Conservation svolge attività di ricerca scientifica e di tutela dei cetacei nel Golfo di Taranto - Mar Ionio Settentrionale. L’attività turistica svolta dalla J.D.C., è funzionale al reperimento delle risorse finanziarie necessarie a sostenere le attività di ricerca ed è parte integrante di un più ampio progetto di citizen science, ovvero, di partecipazione del pubblico nella ricerca scientifica promuovendo allo stesso tempo attività di educazione ambientale volte a tutelare il patrimonio marino e costiero ionico. l’Associazione JDC ha saputo coniugare ricerca scientifica ed attività turistica regalando a turisti nazionali e internazionali un’esperienza unica alla scoperta dei delfini – peraltro simbolo della città di Taranto – nel loro ambiente naturale, grazie alla guida esperta di ricercatori specializzati nello studio dei cetacei del Golfo di Taranto

Potrai partecipare attivamente salendo a bordo delle nostre nuovissime barche progettate e realizzate appositamente per coinvolgerti nelle attività di tutela e salvaguardia dei cetacei presenti in queste acque da oltre 4.000 anni.
Tu, con i ricercatori della JDC identificherai gli esemplari fotografando la loro pinna dorsale (foto identificazione), ascolterai e registrerai fischi e clicks degli esemplari (vocalizzazioni), raccoglierai dati di valutazione ambientale delle acque del Mar Ionio (parametri oceanografici) e compilerai le schede di avvistamento cetacei. Tutti questi dati saranno utilizzati per la realizzazione di pubblicazioni scientifiche utili alla tutela dei cetacei e continueranno ad integrare il nostro database.
Durante tutte queste attività, il nostro equipaggio ti farà anche degustare specialità locali.
Si mollano gli ormeggi alle ore 10:00 - L’imbarco consigliato è di 30 minuti prima.
Lo sbarco alle 15:30 circa.
Trovi le risposte a tutte le tue domande nella sezione FAQ
Parti con noi e diventa ricercatore per un giorno!

Prenota ora!

I Cetacei del Golfo di Taranto

Le specie di Cetacei presenti ed avvistate nel Mar Ionio, ed in particolare nel Golfo di Taranto, non rappresentano differenze rispetto alla cetofauna che, più in generale, è presente nel Mar Mediterraneo. Vi sono, però, differenze nella distribuzione e nelle abbondanze delle specie dovute alle differenti caratteristiche geo-morfologiche e chimico-fisiche del bacino ionico rispetto al Mar Tirreno ed al Mar Adriatico. In generale, nel Mar Mediterraneo, sono presenti 12 specie di Cetacei appartenenti ai sottordini dei Misticeti e degli Odontoceti. Tra queste si distinguono specie regolari (stabilmente presenti nell’area mediterranea) e specie occasionali (che compiono occasionali comparse in Mediterraneo, soprattutto nella parte occidentale). Le specie, cosiddette regolari, sono: Stenella striata (Stenella coeruleoalba), Tursiope (Tursiops truncatus), Delfino comune (Delphinus delphi), Grampo (Grampus griseus), Capodoglio (Physester macrocephalus), Balenottera comune (Balaenoptera physalus), Globicefalo (Globicephala melas), Zifio (Ziphius cavirostris); mentre le Balenottera minore (Balaenoptera acutorostrata), Orca (Orcinus orca), Pseudorca (Pseudorca crassidens) e Steno (Steno bredanensis) sono considerate specie occasionali. Ciascuna di queste specie possiede caratteristiche esigenze ecologiche, le quali ne determinano la distribuzione geografica in corrispondenza con le caratteristiche ambientali offerte dal Mediterraneo (variabili oceanografiche e fisico-chimiche, profondità, distanza dalla costa, produttività primaria, disponibilità di prede, ecc.). Ricerche compiute sui Cetacei dei mari italiani hanno rivelato l’esistenza di significative differenze tra le profondità delle acque preferite da ciascuna specie: Balenottera comune e Globicefalo si mantengono per lo più in acque profonde, in genere superiori ai 2000 m; Capodoglio, Stenella striata e Grampo sono più frequenti in corrispondenza della scarpata continentale; il Delfino comune si mantiene in genere tra scarpata e piattaforma continentale; infine il Tursiope è specie decisamente neritica (costiera), con una marcata preferenza per acque con profondità inferiori ai 100 m. E’ importante sottolineare, però, come tale situazione si sia di fatto notevolmente modificata negli ultimi decenni, con una drastica riduzione degli habitat disponibili causata dall’estendersi del sempre più incessante impatto dell'uomo e con la conseguente esclusione di popolazioni di Cetacei da zone per loro tradizionalmente ottimali. Tutte le specie di cetacei nel Mar Mediterraneo e nel Golfo di Taranto, infatti, sono soggetti a molte minacce a causa dell'uomo e, molte di esse, sono sempre più a rischio di estinzione. Le più importanti minacce per la loro sopravvivenza sono causate da inquinamento chimico di varia natura e sonoro (soprattutto le prospezioni per la ricerca di idrocarburi), incidenti con imbarcazioni e strumentazioni da pesca, sovra-sfruttamento degli stock ittici e degrado dell'habitat. Negli ultimi anni assume sempre più rilevanza l'impatto dell'inquinamento della plastica tra le cause di morte di queste specie. La percentuale di avvistamento delle varie specie nella nostra area di ricerca è così suddivisa: 59% Stenella Striata, 25% Tursiope, 10% Grampo, 5% Capodoglio, 1% Delfino Comune. Negli anni sono avvenuti avvistamenti occasionali di Balenotterra Comune e Globicefalo.

STENELLA STRIATA Stenella coeruleoalba (Meyen, 1833)

La Stenella striata (Stenella coeruleoalba) è un delfinide con una colorazione grigia-nera o bluastra nella parte posteriore e bianca nella parte ventrale. La particolarità della sua colorazione sta nella presenza di una linea nera dall'occhio alla regione anale ed un'altra dall'occhio alla pinna pettorale, presenti su entrambi i lati. Le Stenellle striate del mediterraneo sono leggermente più piccole rispetto a quelle dell'Atlantico e raggiungono una lunghezza massima di 2-2,5 m. Possono vivere in grandi gruppi, fino a centinaia di individui. Sono molto acrobatici e possono saltare fino a 7 metri fuori dall'acqua. Le Stenelle striate sono comuni nel bacino del Mediterraneo e sono i cetacei più abbondanti nel Golfo di Taranto.

TURSIOPE Tursiops truncatus (Montagu, 1821)

I tursiopi (Tursiops truncatus) sono forse la specie più nota di cetacei perché sono stati i protagonisti di alcuni film e, soprattutto, perché sono, sfortunatamente, i cetacei più comuni in cattività. Il loro corpo robusto è grigio, più chiaro sui lati e bianco sull'addome. I tursiopi sono lunghi 2,2-3,5 m. I loro gruppi, costituiti solitamente da femmine con prole, di solito vanno da pochi individui a circa 20 esemplari. Vivono in tutte le coste del Mar Mediterraneo. Sono una specie costiera e, a causa di ciò, soffrono maggiormente gli effetti della pressione antropica.

GRAMPO Grampus griseus (G. Cuvier, 1812)

I Grampi (Grampus griseus) presentano una colorazione grigia alla nascita, la quale, con l'età, schiarisce sempre più soprattutto a causa della formazione di particolari cicatrici sul loro corpo. Sono cetacei di medie dimensioni e possono raggiungere i 4 m. Le dimensioni medie sono di circa 3-3,5 m. Generalmente vivono in gruppi che variano da 3 a 50 individui, nonostante talvolta siano stati individuati gruppi di alcune migliaia in Oceano. Nel Mar Mediterraneo, sono più abbondanti nel bacino occidentale, dove prediligono pendii continentali e canyon sottomarini. Il loro stato di conservazione è ancora poco conosciuto e sono classificati come DD (Data Deficient).

CAPODOGLIO Physeter macrocephalus (Linneus, 1758)

I capodogli (Physeter macrocephalus) sono i più grandi cetacei odontoceti, sono tra i più grandi cetacei del Mar Mediterraneo e sono i più grandi predatori del Pianeta. Un indizio importante per la loro identificazione è il loro sbuffo perché è unico nel mondo dei cetacei: è diretto verso il basso, a sinistra ed in avanti. La loro testa rappresenta 1/3 della lunghezza totale del corpo. Sono animali scuri o grigi, con la parte inferiore della bocca bianca. Per immergersi, mostrano la pinna caudale fuori dall'acqua. Possono essere lunghi fino a 20 m ed i maschi sono generalmente più grandi delle femmine (lunghezza dei maschi: 18-20 m, lunghezza delle femmine: 13-15 m). I loro gruppi sono composti da femmine e dalla loro progenie mentre i giovani maschi ed i maschi adulti sono solitamente più solitari. Il numero di individui per gruppo è in genere intorno a 7 ma esistono anche gruppi di dimensioni maggiori. È provato che nel Mediterraneo vi sia una sotto-popolazione di Capodogli e sono classificati come specie in pericolo di estinzione (Endangered).

DELFINO COMUNE Delphinus delphis (Linneo, 1758)

Il Delfino comune (Delphinus delphis) è facilmente riconoscibile per la tipica colorazione del suo corpo: la regione dorsale è scura ed i lati sono color crema o giallo e costituiscono una V nella metà del corpo. Come le Stenelle striate, sono animali piuttosto piccoli rispetto alle altre specie di cetacei (circa 2,5 m). Vivono in numerosi gruppi, costituiti da 10 a 200 animali, ed a volte sono stati avvistati gruppi di diverse migliaia. Nonostante il loro nome, è davvero difficile osservarli nel Mar Mediterraneo e sono classificati come specie a forte rischio di estinzione. È stato calcolato che negli ultimi 40 anni la loro popolazione è stata ridotta della metà.

Dicono di noi

Beyonce86 “Esperienza unica ed emozionante”


Sono stata con il mio ragazzo a bordo del catamarano della Jonian: è stata un'esperienza unica ed emozionante. Dall'avvistamento dei delfini al viaggio in barca fino all'ascolto delle loro comunicazioni, ogni singola attività ci ha regalato una forte emozione che ci porteremo dentro. Taranto è ricca di tante risorse e l'associazione sta riuscendo in questi anni a valorizzare la presenza di questi meravigliosi cetacei. Grazie a tutti Visitato a Agosto 2016

JKDA Exter, England “Brilliant!”


Recensito il 20 settembre 2016 da JKDA Exter, England
Many thanks to Carmelo and his team (Christina & Alessandro) for a memorable experience. Staff are well informed, knowledgeable and attentive. A wonderful day out. If you are going to Puglia, make you you spend a day with the team. You will not be disappointed. The food was excellent too.

Volker “Empfehlenswert!”


Recensito il 14 settembre 2016 da Volker, Germania
 Wir hatten einen einmaligen Tag auf dem Schiff zusammen mit den Wissenschaftlern! Hat super viel Spaß gemacht! Macht weiter so!!! Super organisiert, einfach rund um ein gelungener Tag!!!

Eltaro Villeurbanne “Un classique des pouilles”


Recensito il 14 agosto 2016 da Eltaro Villeurbanne France
A ne pas manquer dans les pouilles réservation 40 euros sur leur site internet tout s'est bien passé superbe équipe très bonne nourriture à faire en couple ou pour les enfants de 9h30 à 15h vous pouvez finir la journée à 15 minutes de la sur la plage de Lido silvano à la marina di pulsano

mayday59 Italy “Una esperienza elettrizzante”


Recensito il 13 novembre 2016 da mayday59 Italy
Immaginavo che sarebbe stata una bella esperienza ma ciò nonostante sono rimasto veramente colpito da quanto abbiamo visto e dalla professionalità dei Ricercatori e Studiosi che ci accompagnavano. I delfini hanno fatto la loro parte ed è stato bellissimo vederli nel loro ambiente naturale nuotare e saltare dando spettacolo come veri acrobati, ma tutto il contesto è stato entusiasmante ed educativo. Una esperienza che tutti dovremmo fare, specie i bambini, che sicuramente accrescerebbero il rispetto per il mare e la natura in generale. Sicuramente da ripetere.

vfamilily Kaarst, Germania “Ein schönes Erlebnis!”


An einem sonnigen Oktobertag haben wir diese Bootstour mitgemacht. Die Crew war sehr freundlich und sehr um uns bemüht – Letzteres wahrscheinlich vor allem, weil wir die einzigen Deutschen unter Italienern waren… Außerdem standen den Teilnehmern verschiedene Ferngläser zur Verfügung, mit denen nach Delfinen Ausschau gehalten werden konnte. Wir mussten uns eine ganze Weile gedulden bis einige Delfin-Gruppen auftauchten, die dann zum Teil ganz nah am Katamaran vorbeischwammen. Das war eine tolle Erfahrung, sie so aus der Nähe in freier Natur und ganz ungezwungen schwimmen und springen zu sehen! Auf der Rückfahrt wurde uns noch anhand eines Plakats die Entwicklungsgeschichte der Delfine und Artverwandten erläutert, und wir hatten die Möglichkeit uns die aufgezeichneten „Unterhaltungen“ der Delfine anzuhören. Ein eindrucksvolles Erlebnis, das wir nur jedem weiterempfehlen können!! Visitato a Ottobre 2014

Paralord “Wonderful experience”


Recensito il 21 settembre 2016
My wife and I read about this initiative last year and tried to get tickets for us and our two kids, but it was all booked until the end of summer season. Too bad... When we decided to go back to Puglia this year, booking a ticket for a day with Taras' team was the first thing we did. What can I say? It was just perfect. 15 minutes after we left the harbor, just outside St. Paul and St. Peter islands, we already met a giant sea turtle: amazing. 30 minutes later we were cruising southward among HUNDREDS of dolphins racing with our boat or jumping out of the sea: these guys have an amazing % of "catches" but according to their own words it's been an unusually big rendez-vous. The crew is so nice and so well prepared, also to inform passengers about what's going on: the kids just loved the biologist's explanation who was so good to involve them in challenging quizzes about sea life in Taranto gulf. We were just lucky to meet the dolphins (and so MANY ones!) at the very beginning of our trip and to be able to surf with dolphins for the following 45 minutes. This left a few more hours to just enjoy the cruise and the sun, swim close to St Peter's island and cruise through the inner Taranto bay, passing by the castle, the moving bridge, the old town the mussels' plantations and the military harbor. An amazing day, more than 5 hours cruise, and definitely one of the highlights of our summer in Puglia. It's a "must do" if you spend a day in Taranto but you can easily do it even if you're spending your holidays a couple of hours drive away (just like we did). We all loved it and I highly recommend you give it a try and support Taras' research activities.

POLITO59 Lilla, France “Journee magnifique ”


Recensito il 15 agosto 2016
De 9:30 à 15:30 sur le catamaran. Nous avons vu des dizaines de dauphins a l heure du midi. C était magnifique et émouvant. L équipe est très sympa. Il y a des boissons, un bon repas avec antipasti, salade de riz et fruits. Il y a aussi une intervention sur les cétacés et de la prévention . L équipe répond à toutes nos questions. Nous sommes désormais des ambassadeurs pour la protection des cétacés !!!! Visitato a Agosto 2016

Dona Ora

Il tuo aiuto è di grande e fondamentale importanza per il domani. Per realizzare tutto ciò abbiamo bisogno di sostenitori come te, con la voglia e comunque la necessità di partecipare ad attività di tutela e salvaguardia dell'ambiente. Ora dobbiamo lottare insieme per proteggere i cetacei e per consentire alle generazioni future di poter osservare questi fantastici animali nel loro ambiente naturale. La natura ci ha fatto questo dono, facciamoci perdonare gli errori del passato. Insieme possiamo farcela, continua a seguirci e sostenerci.

This post is also available in: itItaliano enInglese